Per conoscerci meglio… prendiamoci un caffè

0
109

Cari lettori, mi presento. Sono Yvonne Grimaldi, vivo e lavoro a Forlì, ma sono felicemente residente a San Paolo di Civitate, luogo dove affondano le mie radici familiari.
Quando Alfredo De Santo e Adriano Grimaldi mi hanno proposto di aprire una rubrica sul sito online dell’Associazione DeSaLeo dedicata agli avvenimenti della vita artistica, letteraria, culturale, ho subito accettato, anche perché ho sempre pensato che San Paolo di Civitate, luogo a me molto caro e familiare, fosse un luogo propizio all’arte della condivisione e della riflessione. A loro va il mio grazie per avermi accolto a fare parte di questo spazio di libertà e creatività che è la desaleo.org.
Ho scelto come titolo della rubrica Il caffè di Fabio Filzi perché rimanda alla casa di famiglia, sita appunto in via Fabio Filzi 1, dai cui balconi è sempre stato possibile osservare la vita della piazza sanpaolese, la routine quotidiana dei suoi abitanti, le loro feste, le loro scelte politiche e culturali. In definitiva, ho voluto un nome che evocasse un ritrovo confortevole in cui far incontrare le arti, la politica, i temi sociali, per dar vita a un crogiolo di idee e di riflessioni e aprire, al tempo stesso, una vetrina sul mondo.
Il caffè, infatti, è sempre stato il luogo ideale di scambio di idee, un porto di approdo sicuro in cui rifugiarsi o in cui fermarsi per osservare la vita, la storia, le bellezze, la fisionomia di un popolo e di un paese. Un luogo che Claudio Magris, finissimo letterato e saggista contemporaneo di straordinaria cultura, definisce come un luogo privilegiato in cui si può scrivere e parlare serenamente.
A tali illuminanti parole, mi permetto di aggiungere che il caffè, inteso appunto come spazio fisico, offre ospitalità anche al dialogo e al confronto di chi, tra una tazzina di caffè o una coppa di gelato, riesce a cogliere il senso della storia, della cultura e dell’arte.
Ed è con questo spirito che intendo procedere. Vorrei che la rubrica Il caffè di Fabio Filzi, che qui inauguriamo, diventasse per il lettore un locus amenus dove ritrovarsi e, all’occasione, commentare un libro, un quadro, una pagina musicale, un fatto di costume. Mi congedo con l’auspicio che questa rubrica possa creare una rete proficua tra i lettori, ed essere vissuta come un comodo salotto dove sperimentare il desiderio di ristorarsi e il desiderio di accrescere la propria cultura con passione e gentilezza.

Buon caffè a tutti e a presto!
Yvonne Grimaldi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.