Conclusa la prima tornata di comizi elettorali

0
196

Care amiche e cari amici,

si sono appena conclusi i comizi di presentazione delle 4 liste civiche. Nonostante le condizioni atmosferiche avverse, sono state quattro serate molto partecipate. La cittadinanza non ha rinunciato a uscire di casa per recarsi nei luoghi convenuti e ascoltare dalla viva voce dei 4 candidati Sindaci i punti salienti dei rispettivi programmi elettorali e le motivazioni che hanno spinto i 48 candidati Consiglieri a scendere in campo. Molti di loro sono under 35 e alla prima esperienza politica. Le 4 liste convergono sul fatto che è vitale per la crescita del paese dare spazio alle nuove generazioni, tanto da dedicare una buona parte dei loro programmi elettorali all’imprenditorialità giovanile e al rilancio dell’artigianato e dell’impresa come concreta prospettiva lavorativa futura.

Ripercorriamo insieme il calendario delle quattro serate.

Martedì 25 aprile, ore 20.00, nei locali dell’Oratorio “San Francesco d’Assisi”, è stata la volta della Lista n° 3 – Rinascita Civica. Candidato Sindaco: Generoso Perna, detto Genni. Candidati consiglieri: Andrea Altieri; Antonio Campanozzi; Elisa D’Antino; Michele D’Errico; Umberto D’Orsi; Annamaria Gentile, detta Mariella; Romeo Infanti; Michele Mormando; Alfonso Nardella; Antonella Nisco; Mario Rosito, Haydèe Rosa Valente.

Mercoledì 26 aprile, ore 20.00, presso l’Anfiteatro della Villa comunale, è salita sul palco la Lista n° 1 – Cresciamo Insieme. Candidato Sindaco: Francesco Marino (sindaco uscente). Candidati consiglieri: Ofelia Alessandrino; Giuliano Daniele Altieri; Angela Campanozzi, Primiano Candela; Antonio De Cristofaro; Anna Teresa Di Stefano; Andrea Girelli; Mercurio Occhionero; Egidio Salvatore Magnati, Francesco Mastromauro; Antonella Gioia Santagata; Barbara Zicolella.

Venerdì 28 aprile, ore 20.00, presso l’Anfiteatro della Villa comunale, è stato il turno della Lista n° 2 – Dalla Parte Giusta. Candidata Sindaca: Fernanda Vocino. Candidati consiglieri: Romualdo Basso, detto Remo; Michele Capillo; Luigi Colucci; Ivan Diomedes; Aurora Ferri; Clara Lalli; Michele Minicucci; Salvatore Palma; Domenico Saccone; Matteo Spalluto; Antonella Tosiani; Antonietta Ulisse, detta Antonella.

Sabato 29 aprile, ore 20.00, nei locali dell’Oratorio “San Francesco d’Assisi”, è stata la volta della Lista n° 4 – Una San Paolo Migliore. Candidato: Costantino Rubino. Candidati alla carica di consigliere: Benito Alessandrino; Leonardo Caldarola; Antonietta Ceddia; Leonardo (Ivan) De Santo; Ernesto Pio D’Onofrio; Matteo Leccisotti; Feliciana Logrieco; Luca Mastromauro; Maria Paola Matera; Arduino Orziero; Sabrina Rosito; Pasquale Volgarino.

Dopo aver seguito e analizzato in maniera oggettiva e dettagliata questa prima tornata di comizi, emerge un dato comune: i 4 programmi sono pieni di promesse sul futuro, cancellazioni del passato e tante soluzioni pratiche per il presente. Analizzando, poi, il contenuto dei programmi elettorali per parole chiave si evince che i settori che racchiudono la maggior parte di proposte sono il Lavoro e l’Economia. Al secondo posto troviamo l’Agricoltura e l’Ambiente, seguite da Welfare, Scuola, Giovani, e poi Riorganizzazione amministrativa, Digitalizzazione, Sport, Cultura, Turismo. Sul piano lessicale, gli argomenti che ritornano con maggiore frequenza nelle dichiarazioni di tutti i candidati sono “spirito di servizio”, “senso di responsabilità”, “bisogno di donare le proprie capacità, il proprio tempo, le proprie idee alla gestione della cosa pubblica”. E per finire, i sostantivi più ricorrenti in quasi tutte le presentazioni, molte scritte, poche a braccio, sono stati “dedizione”, “etica”, “condivisione”, “coraggio”, “concretezza”.

Alla fine di ogni comizio, abbiamo rivolto la stessa domanda a tutti i candidati su un fenomeno che da anni domina il dibattito politico: l’astensionismo.

Uno dei più grandi nemici di ogni appuntamento elettorale è l’astensione, quali strategie ha messo in campo per evitare il fenomeno?

Ecco le risposte.
Generoso Perna: È necessario ripristinare la difficile arte dell’ascolto.

Francesco Marino: È necessario ridare fiducia alla gente. Credere prima noi in quello che diciamo e poi trasmetterlo agli elettori.

Fernanda Vocino: Bisogna avviare un dialogo proficuo e fruttuoso per spiegare il progetto elettorale.

Costantino Rubino: Bisogna offrire una guida con caratteristiche differenti. Andare casa per casa per convincere con il programma gli indecisi, spiegando loro quanta importanza ha il diritto-dovere al voto.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.