Avete dimenticato di pagare l’IMU o la Tasi? utilizzate il Ravvedimento Operoso

0
493

Il 16 dicembre 2016 era il termine ultimo per il pagamento dell’I.M.U. e della T.A.S.I..

Se avete dimenticato di effettuare i pagamenti non disperate, potrete avvalervi dell’istituto del Ravvedimento Operoso, ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. n. 472/1997 e successive modificazioni ed integrazioni.

In pratica potrete far fronte ai pagamenti dovuti, con un piccolo incremento dovuto per la sanzione ridotta e gli interessi legali.

imu_e_tasi_b9b9c906b1f63ec615c3807f93c6719dDovrete pertanto compilare nuovamente i modelli F24 o bollettini postali, barrando l’apposita casella prevista per il Ravvedimento Operoso, posta a fianco al riquadro dove viene riportato il Codice Ente / Codice Comune.

E’ molto importante in quanto pagando in ritardo i bollettini o i modelli F24 senza aver indicato che si tratta di ravvedimento operoso (barrando la relativa casella), anche se per un solo giorno si incorrerebbe nella sanzione del 30%.

Imu_Tasi-640x360A partire dal primo gennaio 2015 il ravvedimento operoso ha subito notevoli modifiche normative, molto più favorevoli al contribuente che intende estinguere i debiti di natura tributaria.

La legge di stabilità ha previsto:

  1. La possibilità di utilizzare il ravvedimento sempre, tranne nei casi in cui sia stato notificato un atto di liquidazione e di accertamento, comprese le comunicazioni automatiche di controllo;

  2. La rimodulazione delle sanzioni, prevedendo anche una sanzione ridotta dello 0,20% giornaliero, con delle percentuali che crescono gradualmente rispetto al ritardo con il quale viene effettuato il pagamento.

Non tutto quanto previsto dalla legge di stabilità è applicabile ai tributi locali, comunque vi invito a rivolgervi ai Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili presenti sul territorio, che sicuramente vi potranno essere di aiuto per tale attività.

Saluto con un augurio di Buon Natale e Felice Anno Nuovo a tutti i lettori.

A cura del Commercialista Dott. Vincenzo Tosiani.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.