2 novembre – Un giorno speciale per ricordare i nostri defunti

0
718

Adesso alcune abitudine con il passare del tempo sono andate perse anche perché le generazioni si rinnovano ed ecco che la grande folla di persone che ogni anno si recavano presso il nostro cimitero è andata, via via, scemando. Si adesso abbiamo poco tempo da dedicare ai nostri defunti e poi chi si ricorda più del nonno o del bisnonno che sono sepolti in quel di San Paolo di Civitate ( ma a proposito, dove si trova San Paolo di Civitate ?). Dunque con il passare del tempo e con il tipo di vita che facciamo oggi  abbiamo solo il tempo per recarci (noi che abitiamo qui a San Paolo di Civitate)  al cimitero per pulire velocemente la lapide o le lapide dei nostri cari, mettere dei fiori … e poi via a casa.

Prima, (cioè solo  qualche decennio fa) venivano da tutte le parti per questa festività e le persone si recavano al cimitero anche per ricordare tutti i sanpaolesi che erano venuti a mancare… si perché dopo aver deposto i fiori sulle tombe dei cari defunti, si girava per tutto il cimitero per ricordare i parenti, gli amici o anche solo i conoscenti, (e qui a San Paolo ci conosciamo tutti !).

Ecco perché vi era un servizio di viabilità sulla strada davanti al cimitero e lì, puntualmente, quando prendevamo servizio non c’era giorno che il mio collega Vincenzo non declamasse la poesia ” A LIVELLA” ed è in ricordo di questi eventi che oggi tale poesia scritta ed interpretata dal grande Totò  la vogliamo dedicare a tutti coloro che ci seguono e specialmente ai nostri concittadini residenti all’estero:

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.